Whirlpool, i sindacati: impegni disattesi

Il management di Whirlpool ha annunciato l’intenzione della multinazionale americana di vendere lo stabilimento di Napoli e per i sindacati questo “è inaccettabile”. Come si legge in una nota della Fiom-Cgil, “solo a ottobre scorso, con un accordo quadro sottoscritto in sede ministeriale, quindi con l’impegno anche del ministro Di Maio,

Whirlpool aveva dato garanzie di investimenti e salvaguardia dell’occupazione in tutti gli stabilimenti del gruppo. Per la Fiom è  inaccettabile che gli impegni presi vengano disattesi in questo modo, a ogni cambio di management”. Secondo il sindacato “è necessaria una presa di posizione del Governo, co-attore dell’accordo quadro che ad oggi viene messo in discussione dall’azienda”. Tutti gli stabilimenti del gruppo si sono fermati, con produzioni bloccate.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*