Il lavoro del Prof.Carlo Iandolo per la Lingua Napoletana

L’evento promosso dall’Accademia Napoletana, gruppo internazionale di studio e ricerca per la tutela e valorizzazione del patrimonio storico-culturale e linguistico napoletani e patrocinato dal Comune di Pompei e dal Consiglio Regionale della Campania, rende omaggio alla figura morale e pedagogica dell’Illustre cittadino di Pompei, Prof.Carlo Iandolo, già membro dell’Accademia Napoletana, all’opera per la diffusione e preservazione del Napoletano e di filologo del compianto luminare, in Italia ed internazionalmente. L’evento è particolarmente significativo poiché desidera sensibilizzare le nuove generazioni al valore dell’identità culturale del territorio della regione Campania, sia dal punto di vista storico-culturale che linguistico.

L’evento ha carattere internazionale per la condivisione e pubblicizzazione che il dott.Massimiliano Verde realizzerà del medesimo anche nei confronti delle comunità d’origine campana all’estero ma data la collaborazione anche dell’Accademia con università e gruppi di lavoro socio-linguistici di caratura internazionale.

Relatori:

Dott.Massimiliano Verde, Presidente dell’Accademia Napoletana,già studioso ed allievo del Prof.Carlo Iandolo. Il dott. Massimiliano Verde è da anni impegnato in un lavoro internazionale di promozione dell’idioma Napoletano, tale lavoro si sviluppa ed è riconosciuto anche, con docenti, accademici ed università, gruppi di protezione dei diritti socio-linguistici. Verde è autore del primo Corso di Lingua e Cultura Napoletana,realizzato sulla scorta degli studi del Prof.Carlo Iandolo, secondo il QCER (Quadro Comunitario Europeo di Riferimento per la Conoscenza delle Lingue) riconosciuto da un’istituzione pubblica italiana (Comune di Napoli). Recentemente il lavoro di Verde che si svolge attraverso pubblicazioni,radiotrasmissioni, eventi e progetti per la ricostruzione dell’originaria topo-odonomastica di Napoli, è stato presentato alla Columbia University nell’ambito di un Simposio patrocinato dall’UNESCO – di cui Verde è interlocutore- e dal “Secretariat of the United Nations Permanent Forum on Indigenous Issues” (UNPFII) e dal “Permanent Mission of Ecuador to the United Nations”, per la protezione delle lingue indigene.


Attualmente l’Accademia Napoletana sta lavorando al progetto culturale e sociale “NUJE” a favore delle comunità campane e napoletane residenti nei diversi continenti del globo. Il lavoro di Verde è dedicato formalmente alla figura morale e pedagogica del Prof.Carlo Iandolo ed indirizzato soprattutto alle nuove generazioni di napoletani e del Sud Italia.

Il dott.Verde ha inteso invitare all’evento in ispecie gli studenti della platea scolastica di Pompei e dei comuni limitrofi.

 

Elena Anticoli De Curtis, terza nipote del Principe Antonio de Curtis e presidente Associazione Antonio de Curtis, in arte Totò che tutela l’immagine dell’artista e della sua opera,

Alessia Moio, Artista di teatro, cantante, mandolinista e “tammorrara”

Ciro Ridolfini, Poeta ed Attore di Teatro,

Luca Lupoli, Tenore del Real Teatro San Carlo

L’incontro sarà preceduto dai saluti delle autorità cittadine di Pompei.

Evento aperto alla cittadinanza, prima invitata la Famiglia Iandolo, alle autorità regionali, alla platea scolastica ed a tutti gli appassionati della storia e della cultura della Campania. L’incontro presenterà alla platea il lavoro del Prof.Carlo Iandolo ed in tal senso l’importanza della preservazione del patrimonio linguistico e culturale del territorio campano per le nuove generazioni secondo il punto di vista dei diversi relatori e darà informazioni sullo stato del progetto dell’Accademia Napoletana che prende le mosse dagli studi dell’insigne Professore Iandolo. Seguiranno le domande del pubblico che si spera in massima parte di studenti.

Al professore Carlo Iandolo sarà dedicata la proiezione di un video realizzato dal dott. Verde in collaborazione con il Prof.S.Bekakos dell’Università di Atene, con testi in Napoletano e Greco classico: “Neapolis and Hellenic Campania”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*