Saiello: ” Il lavoro come strumento di rieducazione e reinserimento”

Questa mattina insieme al ministro della giustizia Alfonso Bonafede alla firma dei protocolli d’intesa finalizzati a favorire il lavoro dei detenuti a Napoli.

– Il primo ‘’Mi riscatto per Napoli’’ promosso dal ministero della Giustizia è finalizzato a valorizzare l’inclusione sociale dei detenuti ammessi al lavoro all’esterno in lavori di pubblica utilità.
– Il secondo coinvolgerà i ministeri della Giustizia e delle Infrastrutture e dei Trasporti e permetterà di aprire nell’istituto penitenziario di Secondigliano un Centro autorizzato per le revisioni di autovetture e veicoli stradali fino a 3,5 tonnellate, nel quale saranno impiegati i detenuti, previa adeguata formazione da parte di operatori del Mit.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*