Cirillo: “Reddito di Cittadinanza (M5S) Vs Reddito di Inclusione (Pd)”

Noi vogliamo dare il reddito di cittadinanza (fino a 780 euro mensili, cifra che aumenta se nel nucleo familiare vi sono più avanti diritto) mentre la persona si forma, si impiega per la collettività e aspetta la chiamata al lavoro che ove rifiutata alla 3 volta ciò comporta la perdita del reddito ( alla 1 e 2 chiamata non risposta si riduce l’importo) così come nei casi di uso fraudolento ( ad esempio lavorando contestualmente in nero) e IL PD HA SEMPRE DETTO NO PARLANDO DI ASSISTENZIALISMO.

Ora per vincere le elezioni, il governo Gentiloni avvia il REDDITO DI INCLUSIONE ossia da fino a 485 euro alla famiglia ( Non all’individuo come RDC) se rientra nei limiti ISEE/ISPE previsti (6000 euro isee annui, molto bassa come soglia), per massimo 18 mesi ( il tempo di fare le politiche e le europee prossime) non tramite corresponsione di denaro ma tramite una card per fare consumi ( quindi non potrai usarli per investire o per intraprendere attività di impresa ma per fare la spesa) e un progetto di inclusione lavorativa ( senza finanziare centri per l’impiego cosa prevista nella nostra proposta RDC)

MA QUESTO NON È ASSISTENZIALISMO !


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*