Opere incompiute: a San Bartolomeo (Bn) l’irrisolta più longeva d’Italia

Il Comune di San Bartolomeo in Galdo, 4mila anime in provincia di Benevento, detiene un record negativo che erroneamente si attribuisce all’autostrada Salerno – Reggio Calabria. Sorge qui, infatti, l’ospedale San Pio, una struttura di oltre 2mila metri quadrati, cinque piani e tante apparecchiature sanitarie, a oggi l’opera incompiuta più longeva d’Italia.

Il primo progetto per la realizzazione dell’edificio risale al 1958 ma, dopo quasi 60 anni, la Valle del Fortore non ha ancora un suo nosocomio. Il prospetto iniziale prevedeva numerosi reparti, come la Cardiologia e la Terapia Intensiva, oltre al Day hospital e alla Riabilitazione, per servire un territorio che dista circa 50 chilometri dagli ospedali più vicini, a Foggia e Benevento. Nonostante gli oltre 20 milioni di euro spesi per realizzare l’edificio, questa è oggi un’opera fantasma, non incompiuta ma, nei fatti, abortita.

La struttura è completa ma non è mai stata un ospedale e non lo sarà mai“, spiega alla Dire il direttore generale dell’Azienda Sanitaria di Benevento, Franklin Picker. Il dg afferma che “per anni l’ospedale è stato un argomento forte delle campagne elettorali”, come lo sono le 90 assunzioni di personale, poi trasferito in altre strutture, “ma è un progetto vecchio, di trent’anni fa. Negli ultimi 15 anni – dice Picker – nessuna programmazione regionale ha previsto un ospedale a San Bartolomeo in Galdo”.

Fonte: agenzia dire


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*