Campania, Luigi Cirillo, M5S: “Agli attacchi si risponde con i fatti”

Negli anni ho subito svariati attacchi anche da chi dopo essersi candidato nel m5s senza essere eletto, ha iniziato ad attaccare il m5s.

Io a questo tipo di polemiche ho sempre lasciato parlare i fatti.

Se non fossi stato 5 stelle, oggi non sarei ancora cittadino portavoce in regione, cercando di essere presente più possibile sui territori e con circa 45000 euro restituiti ma sarei passato al misto a 9000 euro netti al mese, smettendo di stare sui territori al fianco dei meetup e cittadini e smettendo anche di lavorare nelle commissioni tanto la presenza in esse non ha incidenza sullo stipendio mensile ( avevamo proposto sanzioni per gli assenteisti – bocciato dal pd).

La coerenza agli impegni presi e l’aderenza al progetto in cui credi, per cui stai in giro a volte anche fino a mezzanotte, il sentirsi parte di una splendida comunità, vale molto più di ogni altra cosa, soldi compresi per cui restituire è il MINIMO ATTO DOVUTO.


Rimanere coerente al progetto mi consente ogni mattina di svegliarmi sereno e le chiamate, i messaggi, le richieste di attivisti che ogni giorno mi arrivano non fanno altro che darmi lavoro da fare e di questo non si può che gioire perchè ti fa capire che c’è gente che crede nel lavoro che stai portando avanti consapevole però che puoi solo migliorare.

A volte qualcuno mi dice: ma stai dappertutto” e ci scambiamo due risate.

Davvero io credo nella famiglia del m5s di cui faccio parte e nulla potrebbe farmi cambiare idea tradendo il mandato ricevuto.

Non sono il tipo da grandi riflessioni ma questo pensiero era da un Po che lo volevo condividere con tutti voi.

Io sto con il m5s a combattere insieme a tutti i miei compagni in regione MA VOI state sempre al nostro fianco.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*